Obbligo Tenuta Registro Carico E Scarico Rifiuti

Obbligo Tenuta Registro Carico E Scarico Rifiuti Obbligo Tenuta Registro Carico E Scarico Rifiuti

Soggetti obbligati alla tenuta del registro di carico e scarico rifiuti art. comma 3 e art comma 1 (nella formulazione previgente le modifiche introdotte dal D.lgs del in vigore fino alla data di operatività del SISTRI (art 16 comma 2 D.lgs e art. ) Devono tenere il registro di carico e scarico. - Gli intermediari e i commercianti dei rifiuti speciali e urbani, pericolosi e non. Il comma 1-bis esclude dallobbligo della tenuta del registro di carico e scarico: Gli enti e le imprese obbligati o che aderiscono volontariamente al SISTRI a partire dalla data di effettivo utilizzo operativo di detto sistema. Quando parliamo di registro carico e scarico rifiuti ci riferiamo ad un particolare documento che deve essere compilato obbligatoriamente da alcuni soggetti.Naturalmente, come suggerisce il nome stesso, stiamo parlando del settore dei rifiuti, in particolare della loro produzione e smaltimento. Tutte le aziende che svolgono lattività di ritiro, smaltimento e trasporto.

Nome: obbligo tenuta registro carico e scarico rifiuti
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 22.83 Megabytes

Registro di carico e scarico

Vito La Forgia Normativa Torniamo agli albori della corretta gestione dei rifiuti cercando di dare delle informazioni utili sulla corretta tenuta del registro di carico e scarico rifiuti. Il motivo per il quale questo articolo nasce è dettato dalle necessità emerse nelle imprese dove i registri di carico e scarico sono spesso affidati ad operai ed impiegati che non vengono formati adeguatamente.

Cosa si trascura in un sistema gestionale di questo tipo? Prima di iniziare ad illustrare chi sono i soggetti obbligati alla tenuta del registro di carico e scarico riteniamo utile pertanto illustrare quali sono le sanzioni alle quali ci si espone quando viene riscontrata una cattiva gestione del registro.

Omessa o incompleta tenuta del registro di carico e scarico Chiunque omette di tenere o tenga in modo incompleto il registro di carico e scarico relativamente ai rifiuti non pericolosi è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 2.

Chiunque omette di tenere o tenga in modo incompleto il registro di carico e scarico relativamente ai rifiuti pericolosi è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 15. La sanzione è ridotta da Euro 2.

In sede di rideterminazione del contributo annuale di iscrizione al predetto sistema di tracciabilità occorre tenere conto dei casi di mancato pagamento disciplinati dal presente comma.

Lobbligo della tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti previsto è disciplinato dallart. , come sostituito dal d.lgs. , ed è previsto per i seguenti soggetti (salvo abbiano aderito volontariamente al SISTRI): Produttori di rifiuti non pericolosi da . Come compilare il registro di carico e scarico dei rifiuti. Il registro di carico e scarico è un documento nel quale devono essere riportate tutte le informazioni sui rifiuti prodotti, trasportati, recuperati e smaltiti. La sua compilazione è regolamentata dal D.lgs. e successive modifiche, che stabilisce quali sono i soggetti che devono assolvere a tale obbligo. Esenzione dallobbligo di tenuta del registro di carico e scarico. Tra le varie novità apportate dal Decreto Legislativo del 7 luglio , n. , di cui già si è trattato nella notizia del 20 luglio Attuazione delle direttive sui reati ambientali ci sono lesenzione dallobbligo di tenuta del registro di carico e scarico per gli imprenditori agricoli e per le imprese.

Nel caso di imprese che occupino un numero di unità lavorative inferiore a quindici dipendenti,si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da millequaranta euro a seimiladuecento. Il numero di unità lavorative è calcolato con riferimento al numero di dipendenti occupati mediamente a tempo pieno durante un anno, mentre i lavoratori a tempo parziale e quelli stagionali rappresentano frazioni di unità lavorative annue ai predetti fini l'anno da prendere in considerazione è quello dell'ultimo esercizio contabile approvato, precedente il momento di Avvertenza: l'unico testo ufficiale degli atti normativi è quello pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale o sul Bollettino Ufficiale Regionale a mezzo stampa, che prevale in caso di discordanza.

Ci scusiamo per eventuali errori o mancanze. Qualora le condotte di cui al comma 3 siano riferibili a rifiuti pericolosi si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da euro quindicimilacinquecento ad euro novantatremila, nonchè la sanzione amministrativa accessoria della sospensione da un mese a un anno dalla carica rivestita dal soggetto cui l'infrazione è imputabile ivi compresa la sospensione dalla carica di amministratore.

Nel caso di imprese che occupino un numero di unità lavorative inferiore a quindici dipendenti, le misure minime e massime di cui al periodo precedente sono ridotte rispettivamente da duemilasettanta euro a dodicimilaquattrocento euro per i rifiuti pericolosi.

I registri di carico e scarico prima di poter essere utilizzati devono essere registrati nel registro IVA. Prima di poter iniziare ad annotare le operazioni di carico e scarico o di intermediazione di rifiuti è obbligatorio vidimare i registri presso le Camere di Commercio territorialmente competenti.

Inoltre è obbligatorio compilare il frontespizio del registro prima della vidimazione. Come si individua la Camera di Commercio territorialmente competente?

Rifiuti: le novità sui registri di Mud e Sistri

I registri di carico e scarico possono essere tenuti con modalità informatiche a condizione di rispettare la frequenza delle annotazioni stabilite dalla normativa. I registri di carico e scarico sono composti da righe in genere 2 o 3 per foglio e da colonne.

Le modalità di gestione del registro di carico e scarico sono disciplinate dal DM Sono tenuti a compilare il registro di carico e scarico ai sensi dellart. , comma 1 3 e dellart. c), d) e g) del D.lgs e successive modifiche. Il Registro di Carico e Scarico Rifiuti. Il Registro di Carico e Scarico costituisce la base informativa per la compilazione annuale del MUD in quanto contiene tutte le informazioni relative a quantità e qualità dei rifiuti prodotti eo trasportati, recuperati, smaltiti, intermediati dallazienda. Rammentiamo che l`articolo (che riportiamo in allegato nella stesura attuale) riguarda gli obblighi relativi alla compilazione etenuta dei registri di carico e scarico dei rifiuti. Obbligo di tenuta e compilazione: Sono obbligati alla compilazione e tenuta dei registri di carico e scarico dei rifiuti.

Ogni riga deve essere utilizzata per singola operazione di carico o di scarico e per singolo codice CER. Affinché il registro di carico e scarico sia completo è necessario che questo venga integrato con i formulari di identificazione rifiuti.

I registri di carico e scarico possono essere tenuti con modalità informatiche a condizione di rispettare la frequenza delle annotazioni stabilite dalla normativa. I registri di carico e scarico sono composti da righe in genere 2 o 3 per foglio e da colonne.

Ogni riga deve essere utilizzata per singola operazione di carico o di scarico e per singolo codice CER. Affinché il registro di carico e scarico sia completo è necessario che questo venga integrato con i formulari di identificazione rifiuti.